Ecco Gio (..a parole sue..)
Entro nel Mondo dell'animazione per caso Grazie ad un Amico. Mi definiscono animatore (ma non sono un animatore). Mi diverto a giocare con i bambini.
Niente definizione, parola d’ordine: divertimento sempre (e mi pagano per farlo, cosa desiderare di più 😊).


Ho fatto 10000 lavori e mille cose!

Inizio giovanissimo (un pischelletto di 20 anni) come Ufficiale dell’esercito dopo 3 anni tra reparti operativi e sballottato tra Italia ed Estero (due missioni ragazzi!!) il mio percorso cambia traiettoria e continua in un pub di Roma dove divento per caso (certo che no) Socio.

La curiosità non manca e mi piacciono gli obiettivi più ardui, mi lancio così in nuove esperienze: l’Accademia vetrinistica italiana, corsi a Milano di merchandising e approdo in una grande azienda romana di abbigliamento uomo a gestire un po’ di tutto (come nel mio stile).



Ho un marchio creato da me: Onematch. …una filosofia, un modo di pensare o una religione?
Non lo so, per ora ho il fiammifero nel cuore. Ha uno slogan: "Light you're flame" (accendi la Tua fiamma... sempre! ..ma proprio sempre!!).
Ho ibernato questo mio figlio (solo per ora) per dar spazio alla figlia “Up”.
Ma la vita privata? Convivo con Cecilia (ragazza “straniera” di Ancona), Turbo il cane, 2 discus che condividono l’acquario con altri pesci vari ed un po’ di lumachine, 2 tartarughe ninja (Malta e Gozo) e il gatto del vicino di casa, che viene da me di notte solo per usufruire dei vasi del balcone.

Ho 4 nipoti che amo da impazzire (Viola un po’ la odio!).

Ho praticato diversi sport e ad ognuno di loro ho dedicato un osso rotto (al paracadutismo addirittura 2 vertebre)!

Ho avuto una 500 d’epoca (Anna) anche se amo le due ruote, ma non quelle che corrono troppo (mi farei male dopo soli 4 minuti).


Oltre a lavorare viaggio, viaggio e viaggio appena posso. Perché “viaggiare è scoprire nuovi colori primari” (è mia e voglio la paternità di questa frase). Mi piace scoprire e sono curioso di tutto ciò che mi circonda.
È proprio ad uno dei miei “viaggi” a largo di Ponza che collego il giorno più bello della mia vita. In un peschereccio di pesci spada, dalle 2 di notte per circa 24 ore, tra veri marinai, stelle e mare, mare, mare, mare infinito. Quando ti trovi sotto un cielo stellato, in mare aperto e vedi una stella cadente che lo illumina e, strizzando gli occhi per esprimere un desiderio ti dici:
" No! non ho nulla da esprimere perchè sono felice così ora!"...allora è sicuramente il giorno più bello della tua vita!


  • gli ombrelli
  • i pagliacci
  • i fagiolini (mi fanno schifo!)
  • il calcio
  • chi non rispetta il mio tempo
  • i cazziatoni di Cecilia (quasi sempre meritati)
  • i cazziatoni di Cecilia (non mi sono sbagliato è
    che ne ricevo tanti)
SEGNI PARTICOLARI: Ha le sopracciglia all'insù (ci è nato) e porta sempre due scarpe diverse. Sempre